Oggi Lauri è stato ospite alla radio finlandese Metro FM per promuovere il suo progetto da solista, ma senza dimenticare i The Rasmus.

Qui è disponibile l’audio dell’intervista (in finlandese naturalmente) divisa in tre parti, mentre qui si può vedere un video girato nello stesso momento, di seguito la traduzione (grazie a Sharazan per la traduzione in inglese):

A Lauri è stato chiesto che tipo di materiale ci sarà sul suo album solista che sta per uscire, e ha risposto che lo chiama electropop, “ha molta influenza dalla musica fatta col sintetizzatore, ed essenzialmente non c’è alcuna chitarra, è una specie di materiale techno-techno, e molta gente sarà sorpresa dal suono”. È stato interessato a questo tipo di musica per un po’ di tempo, e ora era il momento giusto per far realizzare i suoi piani. Il materiale non funzionava con i The Rasmus, Lauri ha raccontato ridendo come la reazione dei ragazzi è stata “Che diavolo, dobbiamo prendere lezioni di ballo ora?”. L’ispirazione di Lauri sono stati i Daft Punk, e trova che la musica minimalista e duratura sia piacevole alle sue orecchie. Secondo lui, la musica dei The Rasmus è stata “piuttosto multi-melodrammatica e troppo caricata”, ma ora ha “due parole dove andare per un’avventura: una è la parola sperimentale con le macchine, e l’altra è il pop-rock dei The Rasmus”.
L’idea dell’album solista è stato il suo modo per avere un po’ di “aria fresca” per un cambiamento, e crede che questa sia una cosa buona anche per i The Rasmus per il futuro, in quanto si sente sollevato ora (apparentemente al riguardo dell’opportunità di fare un altro tipo di musica per un cambiamento).

Poi è stato chiesto a Lauri com’è la situazione dei The Rasmus, e ha risposto che al momento Eero vive in Italia e Pauli a Singapore come al solito, ma entrambi torneranno in Finlandia agli inizi di luglio, e sarà quando progettano di iniziare a suonare assieme per i prossimi tre mesi (presumibilmente per il prossimo album).

Alla domanda se ci saranno altri cantanti sul suo album solista, Lauri ha risposto che non ce ne sarà nessuno, in quanto ci sono così tanti nuovi elementi da mettere assieme con questo tipo di musica, che non c’era spazio per ospiti vocali per ora. Lauri ha prodotto questo album, ha suonato, cantato, l’ha composto e registrato. Antti Eräkangas dei Kwan è “il signore delle macchine, lui sa come premere i bottoni”, quindi Lauri ha provato a descrivere il tipo di suono che aveva in testa, e quindi Antti ha provato a realizzarlo. Lauri ha detto che è stata una buona cooperazione la loro.

Poi è stato chiesto “Qual è stato il punto di svolta della carriera dei The Rasmus, è stato il successo di In The Shadows, o qualcos’altro?”, a cui Lauri ha risposto dicendo che ci sono stati due punti di svolta, il primo con l’uscita del loro primo album, e l’altro è stata la canzone F-f-f-falling uscita nel 2000 poiché a quel punto avevano firmato il contratto con una nuova casa discografica, “e le cose iniziarono ad avere una maggiore sensazione internazionale”. Poi è stato chiesto “Non c’è stato nessuno da fuori del gruppo che ha suggerito di pubblicare F-f-f-falling anche come singolo?”, a cui Lauri ha risposto con una risata “È quasi sempre così con i nostri singoli”. Il gruppo sembra diventare quasi sordo alle proprie canzoni dopo averle suonate molte e molte volte, quindi qualche volta aiuta avere qualcuno all’esterno che dice cosa suona bene. Qualche volta si innamorano di cose che non potrebbero funzionare così bene per tutti gli altri, “ed è quello che appunto mi preoccupa per questo mio progetto solista”, dice ridendo. Gli intervistatori quindi dicono a Lauri di non preoccuparsi, che ci sarà sicuramente qualcuno là fuori a cui piacerà questa musica. Quindi Lauri ammette che si sta prendendo da solo la responsabilità sulla riuscita della sua musica.

Alla domanda se gli piacerebbe seguire i passi di Eero e Pauli, cioè andare a vivere all’estero, Lauri ha risposto che gli potrebbe piacere il passare alcune stagioni a vivere altrove, e che ha sempre invidiato la sua sorella maggiore che ha vissuto per sei mesi in Spagna e poi in Francia, e così via. Ma dall’altro lato, Lauri ha il gruppo, che gli da l’opportunità di viaggiare un sacco, e la Finlandia è la sua base.

Parlando di film, ha detto che non ha il desiderio di iniziare una carriera cinematografica, il suo unico input in quel campo è la musica realizzata per il film Blackout. A questo riguardo Lauri ha detto che “è stato dannatamente bello comporre per il film”. Ha ricevuto delle parole chiavi dal regista per scene particolari della sceneggiatura per aiutarlo a determinare di che tipo di musica aveva bisogno. A Lauri è piaciuta il “sentimento artistico” sedendosi al piano e componendo musica per il film.

Riguardo video musicali, Lauri è stato molto coinvolto nella realizzazione del video di “Heavy”, ha detto che gli si è aperto un mondo completamente nuovo davanti, e che ha messo del suo nel design, nella storia, nelle luci ed in molte altre cose. Ha apprezzato l’esperienza di passare un paio di settimane a realizzare il video, il cui regista è Owe Lingvall. Il video parla della storia della marionetta Amanda, e Lauri è orgoglioso del risultato, definendolo “un bel video, molto diverto delle cose che ho fatto prima”.

Parlando dei video musicali dei The Rasmus, Lauri è un po’ stanco di come i video devono essere fatti per presentare il gruppo in un certo modo. Per esempio qualcuno della casa discografica poteva avergli detto di mostrarsi sexy, cantare nel microfono e creare con gli occhi un contatto con la telecamera e quindi che i ragazzi dovevano essere mostrati come chi suona cosa e come, e poi una ragazza passeggia attorno e una farfalla vola davanti; e Lauri ha detto di aver fatto fin troppi video come questi.

Tornando al suo album solista, è stato chiesto a Lauri se c’è un posto particolare dove gli piacerebbe esibirsi. Ha risposto che ha suonato la sua musica ai suoi amici e colleghi, e che ha anche reclutato del personale ed una banda per le possibili esibizioni dal vivo, ed ha aggiunto che la reazione di queste persone è stata come “Sì! Andremo a suonare in tutti quei posti nuovi! Feste sulla spiaggia arriviamo!”. Seriamente, hanno costruito tutto così che possono esibirsi ovunque. Ci saranno altre due persone oltre a lui sul palco che si esibiranno ora all’inizio, entrambi sono suoi vecchi amici della scuola. La montatura può essere modificata facilmente, così che possono avere artisti ospiti o anche vocalist addizionali. Ma tutto dipende come inizia ad andare. Lauri ha detto che è un “ragazzo molto modesto” parlando dell’inizio del suo progetto da solista, e che vuole procedere a piccoli passi e solo il tempo potrà dire come le cose evolveranno. Il singolo “Heavy” verrà rilasciato solo in formato digitale ed il burattino Amanda non sarà presentato agli Emma Gaala questo fine settimana, ma le sue foto si possono vedere sull’utenza di Lauri su Facebook, e “l’Amanda in movimento” verrà presentata in video la prossima settimana.

Notizie simili
Fuse Tv
Messaggi dai The Rasmus & Management

I The Rasmus su FUSE TV › Bollettino dai The Rasmus

13 Set 2006
Dynasty Recordings
Messaggi dai The Rasmus & Management

Messaggio dalla Dynasty Recordings su MySpace

3 Gen 2007
Lauri Ylönen
Media / Progetti paralleli

Intervista con Lauri a Basso Radio

23 Ago 2012
Lauri Ylönen
Progetti paralleli

Lauri si esibirà al Nordic Night a Berlino

12 Ago 2011
Ultime notizie