Sul sito www.iltalehti.fi è possibile vedere un’intervista ad Aki, Eero e Lauri dove parlano di come è stato lavorare con Desmond Child, qui potete vedere l’intervista, mentre di seguito potete leggerne la traduzione:
 
Desmond Child ha ridecorato la “torta” The Rasmus!
 
Intervistatore: L’album ha diverse aspettative, ovviamente il ruolo di Desmond sarà notato in tutto il mondo, siete entusiasti, avete un po’ di frenesia?
Aki: Ottime sensazioni, ho ricevuto da poco l’album completato e l’ho ascoltato in macchina. E’ un album fantastico, tutti hanno fatto un ottimo lavoro individualmente ma anche come band. E quando Desmond ha ridecorato la torta del gruppo notando i difetti, o meglio le cose che vanno meglio per i The Rasmus. Ora abbiamo un ottimo album, che racconta dove sono i The Rasmus ora, cosa gli piace in questo momento e oggi.
 
Intervistatore: Desmond lavorerà ancora con voi in Finlandia dopo questo?
Lauri: Speriamo di sì. Sarebbe bello averlo qui in Finlandia, perché l’ha già visitata, ha avuto una relazione qui. Sarebbe voluto venire a trovarci. Magari lo incontreremo al Lostari (Lost&Found, bar di Helsinki)
 
Intervistatore: Ma non avete firmato nessun contratto o altro di ufficiale che faccia pensare che sicuramente lavorerete con lui in futuro, cosa dici tu Eero?
Eero: Forse sarebbe bello portare Desmond di fronte ai media finlandesi. Perché abbiamo passato tanto tempo con lui, e anche vissuto con lui per un periodo. E’ una persona interessante e probabilmente avrebbe cose interessanti da raccontare. Quindi sarebbe un ottimo modo per cominciare.
Lauri: Molte persone forse hanno un’opinione sbagliata di lui, perché è noto come “macchina da hit”, perché era sempre collegato a grandi brani, ma è molto sensibile e un pensatore. Davvero l’opposto della sua immagine pubblica. Pensavo che fosse il tipico americano, uno yankee, ma ama tantissimo l’Europa, le sue frasi tipiche “La migliore musica arriva dalla Scandinavia!” oppure “L’accento inglese è adorabile!”. Aveva questa aura da anti americano, che andava benissimo perché non volevamo che il nostro disco risultasse un tipico album rock americano da adulti. Rasmus con un pizzico di america.
Eero: E’ stato strano notare, quando abbiamo registrato in America, come noi in Europa abbiamo questo sentimento da “America contro Europa” ma in America non ce l’hanno per niente. Adorano i paesi Europei almeno quanto tutte le altre nazioni.
Aki: Devo dire che abbiamo ricevuto molte email e messaggi su Myspace tipo “Per favore non prendete un produttore americano, altrimenti il sound non sarà più né Rasmus né scandinavo”. Devo confessare che ad un certo punto ci ho riflettuto, prima di registrare qualsiasi cosa. Tipo “Sì in effetti non hanno tutti i torti”, ma sono contento che sia un sound Rasmus e scandinavo e che non suoniamo quel tipico rock americano collegiale, ma è esattamente quello che doveva essere.

Notizie simili
Aki Hakala e Lauri Ylönen
Messaggi dai The Rasmus & Management

Chat su Facebook con Aki e Lauri

13 Ott 2011
Ultime notizie
Messaggi dai The Rasmus & Management / Pubblicazioni
Dead Letters Fan Edition uscirà il 6 settembre
18 Giu 2019
The Rasmus Hellofasite
Intervista esclusiva con Eero
30 Gen 2019
Messaggi dai The Rasmus & Management / Pubblicazioni / Tour
I The Rasmus suoneranno Dead Letters in tour
29 Gen 2019
Pubblicazioni
“Holy Grail” pubblicato oggi
14 Set 2018