Lo scorso giovedì 24 “Livin’ In A World Without You” è stata trasmessa per la prima volta al mondo dalla radio tedesca SWR3, al canale rock. La canzone può essere ancora ascoltata online sul sito della radio, basta andare a questa pagina e, seguendo l’elenco delle canzoni che vengono trasmesse, aspettare il turno dei The Rasmus; la playlist viene ripetuta di continuo, quindi circa ogni ora e mezza potete sentire “Livin’ In A World Without You”.
 
Il giorno seguente, venerdì 25, la canzone è entrata invece nelle playlist delle radio finlandesi e per l’occasione il canale televisivo finlandese Yle ha realizzato un’intervista telefonica con Lauri e sul suo sito web è possibile ascoltare 30 secondi della nuova canzone. Per sentire 30 di “Livin’ In A World Without You” clicca qui, per sentire l’intervista (in finlandese) clicca qui, mentre di seguito potete leggerne la traduzione:
 
Intervistatore (Juuso Pekkinen): Lauri Ylönen è appena tornato dalla Germania, hai ancora sauerkraut (cibo tipico tedesco, sarebbero würstel e crauti) all’angolo della bocca?
Lauri: Veramente sono tornato via Spagna, quindi potrebbe essercene un po’.
 
Intervistatore: Ok, com’è stato il viaggio?
Lauri: E’ stato un bel viaggio, come un ricaricare le batterie, prepararsi per il prossimo autunno.
 
Intervistatore: Sì, probabilmente è un prepararsi già in atto perché, dopo 3 anni di break, Black Roses verrà rilasciato.
Lauri: Sì, è così tanto? Sembra…davvero troppo tempo. E’ bello tornare in campo di nuovo.
 
Intervistatore: Quindi possiamo sentire presto il nuovo singolo dal nuovo album. Che parole vorresti usare per l’uscita di questo singolo?
Lauri: Beh a dire il vero è stata l’ultima canzone registrata dell’album, tutto il resto del materiale era pronto, e poi abbiamo avuto questa idea di qualcosa di diverso e l’abbiamo fatta, anche se ha posticipato la data di uscita dell’album. Ma è riuscita a tenere insieme perfettamente l’album ed è un modo particolare di approcciare al nuovo album. C’è un maggiore tocco elettronico e c’è un po’ del vecchio stile The Rasmus perché c’è questa piccola parte parlata. Che può allarmare un po’ appena la si sente, ma funziona molto bene nella sua totalità.
 
Intervistatore: Come hai lavorato con il meraviglioso mondo del rap?
Lauri: Scusa, come?
 
Intervistatore: Come sei riuscito a lavorare con le parti rap?
Lauri: Beh, abbiamo fatto questo genere di cose tempo fa quando abbiamo iniziato, è più ritmico che rap ma è forte, ha un bel suono. Un po’ più di mondo sintetico e più sentimenti elettronici. Ci stanno bene.
 
Intervistatore: Lauri dei The Rasmus, in quale situazione la canzone calzerà meglio?
Lauri: In verità questa canzone può calzare incredibilmente in un po’ di club. E’ stata mixata da questo ragazzo che fa un sacco di missaggi “da club”. C’è un tocco di festa in questa canzone. Naturalmente la canzone non è così veloce ma era molto tempo che cercavamo questo sound un po’ come i Depeche Mode.
 
Intervistatore: Questa canzone sarà sul vostro nuovo album che uscirà in autunno e il produttore dell’album è il leggendario Desmond Child che ha prodotto in passato Bon Jovi e gli Aerosmith. Hai avuto questa sensazione, che tutto ciò che tocca diventa d’oro?
Lauri: Ha un grande talento, e ha un sacco di opinioni e punti di vista personali, è stato davvero interessante lavorare con lui. Abbiamo imparato tanto su tutto ed è arrivato come ad affinare tutto quello che già avevamo. Era già un nostro fan ed è stata un’ottima cosa perché non ha cominciato a darci questo sound americano, ma ha detto che avevamo un sound fantastico tutto nostro e che ne avremmo fatto un diamante.
 
Intervistatore: A proposito Lauri, ho sentito questi strani pettegolezzi secondo i quali avreste volato intorno al mondo perché Desmond è particolarmente meticoloso. E’ vero?
Lauri: Sì, per esempio una volta sono andato in Svezia per cantare una sola frase. Arrivato la mattina e via la sera. Era abbastanza dura ma è così se si vuole lavorare come si deve.
 
Intervistatore: Perché questa frase doveva essere cantata in Svezia?
Lauri: Dimmi…No, è quella cosa chiamata catena vocale. Sono tutte cose in più che sono state usate nel mio sound di canto. Tutto per ragioni tecniche.
 
Intervistatore: Ok, allora non era voluto questo sentimento blu e giallo se non per via del freddo.
Lauri: Sì, era un motivo molto noioso questa volta, ma la frase è venuta molto bene.
 
Intervistatore: Beh quella è la cosa più importante. Ho una domanda per te. Che tipo di aspettative pensi che la gente avrà riguardo il vostro nuovo materiale?
Lauri: Spero che pensino che abbiamo portato la nostra musica in qualche nuova strada da dove era stata lasciata l’ultima volta. E credo che questo sia davvero successo. Speriamo che gli piacerà. Questa area dell’arte è qualcosa che devi ascoltare con i tuoi sentimenti personali e non pensare agli altri generi o al resto. Devi solo fare belle canzoni con quello che senti, ed ecco fatto.
 
Intervistatore: Vai secondo il tuo cuore. E la canzone Livin’ In A World Without You, il singolo di debutto è a Ylex e a Radio x3m. E il titolo di questa canzone dà l’idea che il tema principale della canzone è un tipico rock classico. Lauri dei The Rasmus senza cosa non può vivere?
Lauri: Mio figlio (ride). Comincia ora.
 
Intervistatore: D’accordo, sei pronto a lanciare questa baby-song nel mondo?
Lauri: Ok, andiamo.
 
Intervistatore: Sì, grazie a te e ora ascoltiamo la nuova canzone dei The Rasmus.
Lauri: Grazie.